due ragazzi su una panchina

Come migliorare l’inglese parlato

Migliorare le proprie abilità linguistiche, non è così difficile. Sicuramente servono pazienza e dedizione, ma con la giusta motivazione e una pratica continua, il tuo inglese sarà – ogni giorno – sempre più fluente. Insomma, in men che non si dica, ti troverai a parlare (quasi) come un nativo.

In questo articolo trovi alcuni consigli utili per parlare senza esitazioni e, soprattutto, senza commettere errori grossolani, che oltre una brutta figura, potrebbero farti non comprendere dal tuo interlocutore.

Let’s get started!

Per migliorare il tuo inglese parlato, devi fare un passo alla volta

runner su pista

Organizza delle frasi in blocchi, inizia a memorizzare qualche frase semplice, e impara a pronunciare tutte le parole contenute in esse, nel modo giusto. Una volta che avrai preso confidenza con il primo blocco di frasi, passa al successivo.

Le frasi, per ottenere un risultato ottimale, dovranno avere un ordine crescente di difficoltà.

Per esempio, puoi iniziare subito a migliorare il tuo inglese parlato, memorizzando e ripetendo (anche davanti lo specchio) le basi di una buona conversazione: salutare, e chiedere come va.

  • “Hello, how are you?”
  • “Fine, thanks. And you?”

Continuando con una banalissima richiesta di indicazioni;

  • “Excuse me, I’m looking for piazza Duomo.”

Finendo per ordinare il tuo piatto di pasta preferito;

  • “I’d like the Lasagna, please.”

Ricorda, la fretta non è mai stata una valida alleata. Del resto, imparare l’inglese in un paio di giorni è impossibile. Devi fissarti degli obiettivi (imparare 10 frasi al giorno, ad esempio), e raggiungerli.

Devi saper rinunciare

Se pensi che per esprimerti al meglio, tu debba parlare molto, ti sbagli. In moltissime situazioni, dal fare shopping alla telefonata con l’amico, spesso, non si ha il tempo di avere una conversazione lunga e articolata.

Concentrati, quindi, sulla parte essenziale del messaggio, fino a quando non ti sentirai totalmente a tuo agio, e sicuro dei tuoi mezzi.

Ecco perché, per migliorare, a volte, bisogna saper “rinunciare”.

Devi fare molta pratica

ballerine sulle punte

Questo è, con molta probabilità, il consiglio più importante che io possa darti.

Maggiore sarà il tempo che dedicherai allo studio dell’inglese, maggiori saranno i risultati ottenuti.

La pratica è tutto. In qualsiasi campo. L’inglese, non è l’eccezione che conferma la regola. Imparare frasi complesse, diventerà naturale e semplice. A patto di mantenere un esercizio mentale continuo.

Come puoi esercitarti con il tuo inglese orale? Semplice. Se hai un amico madrelingua, sfruttalo. In caso contrario, non temere, ci sono tantissime soluzioni, altrettanto valide.

Mai sentito parlare di Hangout di Google+? Un sistema di chat, spesso diviso per argomenti, dove potrai parlare, e affinare il tuo inglese.

Se non ami molto la rete, e vorresti un contatto più umano, cerca se nella tua città esiste un luogo preso di mira dai turisti, o – perché no – dagli immigrati. Le nostre città sono sempre più cosmopolite. Trovare qualcuno che parli inglese, non è poi così difficile, se ci pensi bene. 😉

Devi renderlo semplice

smile

Non hai bisogno di utilizzare delle frasi con una struttura grammaticale complessa. Bensì, utilizza un linguaggio chiaro. Costruisci frasi brevi e grammaticalmente semplici. Così facendo, hai molte meno probabilità di commettere errori, o peggio ancora, confondere la persona con cui stai parlando.

Per semplificarti ulteriormente la vita, ecco la classica struttura di una frase inglese:

  • Subject
  • Verb
  • Object
  • Manner (How)
  • Place
  • Time

Questa struttura prende il nome di SVOMPT.

Ecco un esempio:

I (subject) like (verb) walking (object) fast (manner) in the forest (place) in winter (time).

Chiaramente, non è obbligatorio che tutti e sei gli elementi siano presenti all’interno di una frase. Puoi benissimo omettere manner, place e time: se rispetterai l’ordine dello SVOMPT, la tua frase sarà corretta.

Devi sapere improvvisare

Ian Anderson Jethro Tull

Quando abbiamo bisogno di farci capire, troviamo sempre il modo per farlo. Anche improvvisando.

Per farti capire dal tuo interlocutore, a volte, è necessario utilizzare i gesti.

Immagina questo scenario: sei in un treno, senti caldo, e il finestrino è chiuso. Per educazione, non cerchi di aprirlo subito, e chiedi al tuo compagno di viaggio.

L’unico problema è che non ricordi la parola inglese per dire “finestra”. Quindi, piuttosto che incespicare, e accompagnare la tua timida domanda, “can I open the…?” con un insieme di imbarazzanti, ehm, uhm, ohm, indica a gesti la finestra, e continua la frase.

Devi ascoltare e guardare

ascoltare

Un ottimo modo per migliorare il tuo inglese parlato, è quello di guardare altre persone farlo. Quali frasi usano? Che gesti usano? Come si rispondono l’un l’altro?

Osservare come le altre persone comunicano, è un ottimo modo per accrescere il tuo vocabolario. Imparerai nuovi vocaboli, modi di dire, e frasi utili da utilizzare in diverse occasioni e contesti.

Se non hai chi “spiare”, fai un po di zapping in tv (satellitare), cerca film e telefilm in lingua originale, o vai su Youtube. Sì, il sito più famoso al mondo dove guardare video, e ascoltare musica, può essere una vera e propria miniera d’oro, se il tuo obiettivo è quello di migliorare il tuo inglese.

Sai perché? A parte i numerosi canali dedicati all’apprendimento dell’inglese, ti consiglio di seguire quelli che affrontano argomenti più vicini a te.

Che siano i videogiochi, il cinema, la telefonia mobile, la scienza, o l’economia, finché riuscirai a coniugare l’apprendimento a qualcosa che alimenti il tuo interesse, avrai fatto bingo.

Devi essere determinato

pianta che cresce sull'asfalto

Ci sono giorni in cui ti sembra facile parlare inglese, altri, invece, un vero incubo.

Così come a volte, trovare le parole adatte, e organizzare le frasi proprio come le avevi pensate, diventa quasi naturale, altre, invece, davvero difficile.

A volte, le tue frasi non avranno un singolo errore, altre, invece, ne saranno colmi.

Ma non preoccuparti. Tutto ciò, è del tutto normale!

La cosa importante è capire che domani è un giorno diverso. Continua a esercitarti, e migliorerai il tuo inglese parlato. Inoltre, non preoccuparti troppo di commettere errori. Del resto, sbagliando si impara. 😉

E tu, come migliori il tuo inglese?

Ti ho dato sette piccoli consigli per migliorare il tuo inglese orale. Tu, piuttosto, hai qualche dritta da suggerirmi? Eraclito di Efeso, uno dei padri della filosofia classica, sosteneva che la guerra fosse la madre di tutte le cose. Per guerra, il filosofo greco, intendeva il confronto, la dialettica, il non restare fermo sulle proprie idee.

Ed è questo che ti propongo: un percorso di crescita nato da uno scambio di idee e pareri.

Se, invece, preferisci una scuola di inglese, che riesca a guidarti tra le regole grammaticali e quelle di fonetica, Wall Street English ti aspetta nelle due sedi di Catania e Siracusa, per costruire un percorso formativo adatto alle tue esigenze e costruito sulle tue capacità linguistiche. Cosa aspetti?

Richiedi la tua consulenza gratuita!

Contatta Wall Street English Catania per la tua consulenza gratuita

 

Ti è piaciuto l'articolo?

Lasciaci i tuoi dati. I prossimi articoli li riceverai comodamente nella tua mail...

Grazie! Controlla la mail per completare l'iscrizione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vuoi migliorare il tuo inglese?

Iscriviti alla newsletter e ricevi gli articoli del blog per parlare un inglese fluente.

Grazie! Controlla la mail per completare l'iscrizione.

WhatsApp WhatsApp Chat