ragazzo che gioca ai videogame

Giochi (e videogiochi) per migliorare il tuo inglese

È possibile usare i videogiochi per apprendere l’inglese? E non mi riferisco a quelli progettati per farti imparare. Onestamente, sono parecchio noiosi, e lo sai meglio di me cosa significa annoiarsi durante una partita… Quit game. Non vedo altre strade.

Piuttosto, vorrei elencarti quattro tipologie di videogiochi, con i quali davvero potrai coniugare apprendimento e divertimento in un’unica parola.

Prima di accendere la console o il computer, però, vorrei parlarti di quei giochi che puoi fare da solo o in compagnia, ma che non necessitano di una presa elettrica. Tutto quello che ti servirà, sarà un foglio di carta e una matita. Esatto, sto parlando di quei giochi che facevi durante la tua infanzia, o a scuola tra un’ora di buco e l’attesa della ricreazione.

Oppure continui a farli anche oggi. In questo caso, hai tutta la mia stima! Sai perché? Perché continui a ricordare al bambino che cè in te, ladulto che sei diventato. 😉

Digressione filosofica a parte, iniziamo subito con 3 giochi per allenare il tuo inglese.

#1 Truth or Dare?

ragazza imbarazzata

Il nostro obbligo o verità. Dai non dirmi che non hai mai giocato a questo gioco diabolico, capace di rovinare anche le migliori amicizie… E poi parlano male di UNO. Pfft, dilettanti!

Ecco le regole:

  • 2 o più giocatori
  • a turno, ogni partecipante chiederà a un altro giocatore di rispondere a una domanda, in modo veritiero, o di fare qualcosa
  • ogni giocatore ha la possibilità di rifiutare la prima domanda o il primo obbligo
  • se un giocatore dovesse rifiutare più di una domanda o un obbligo, dovrà pagare pegno
  • ogni giocatore ha un massimo di 5 verità (questa non è una vera e propria regola, ma un modo per aggiungere un pizzico di pepe al gioco)

Naturalmente, sia tu che i tuoi amici dovrete parlare in inglese, per tutta la durata del gioco.

Ah, quasi dimenticavo. Ecco più di 200 Truth or Dare con i quali “seviziare” i tuoi amici.

#2 Charades: il gioco dei mimi

lego mimo

In Inghilterra è un gioco tipico delle festività natalizie, in Italia è uno dei passatempi preferiti degli amanti della settimana enigmistica. Contrariamente ai nostri indovinelli, gli inglesi lo hanno trasformato in un gioco di mimica.

Le regole del gioco sono le seguenti:

  • Ci si divide in due squadre
  • Ogni squadra decide cosa l’altra dovrà indovinare, e scrive la soluzione su un foglio
  • Le parole singole sono limitate a quello che si può trovare nei dizionari, mentre le frasi devono essere frasi semplici e piuttosto comuni (come titoli di libri, di canzoni o film)
  • Il foglio con la soluzione viene dato solo all'”attore” della squadra
  • L’attore ha un tempo limitato per fare indovinare la sua squadra
  • L’attore non può fare alcun movimento con le labbra né dire nulla
  • L’attore non può indicare nulla di quello che gli sta intorno
  • All’attore è concesso di fare gesti, purché con questi non “scriva” la parola (a volte si vieta addirittura di indicare a gesti il numero di parole)
  • Basandosi sulla performance dell’attore, i suoi compagni di squadra devono indovinare. Se uno dei membri della squadra dice la soluzione, così come è scritta sul foglio, la squadra vince quel round. Se non si indovina nel tempo limite, vince la squadra avversaria
  • Le squadre si alternano fino a quando tutti hanno giocato come attore almeno una volta

Dal momento che le regole sono tante, e possono variare, mettiti d’accordo fin da subito con i tuoi amici, magari stabilendo anche un tema ad hoc. Ad esempio, mimare solo titoli di film.

Se vuoi, ho anche trovato una variante americana della Charade. Buon divertimento!

#3 Un porta ombrelli a zampa d’elefante

elefante su pallone

Il terzo, e ultimo gioco, ha un nome parecchio buffo, ma che rende bene la genialità dello stesso. Elephant’s foot umbrella stand. Così lo chiamano gli inglesi. Ed è così che dovrai chiamarlo tu, quando lo proporrai ai tuoi amici.

Il gioco è semplice. Ogni giocatore aggiunge un oggetto a una lista, a propria scelta. L’oggetto in questione è “permesso” o “vietato”, in base a una logica, decisa da uno dei partecipanti. Lo scopo del gioco è, non solo ricordare gli oggetti in lista, ma anche capire quale logica stia dietro alla lista stessa, così da comprendere cosa è permesso aggiungere e cosa no.

Per esempio, si potrebbe iniziare così:

  • Tu: “I went to the shop and I bought an elephant’s foot umbrella stand”
  • Un tuo amico: “I went to the shop and I bought an elephant’s foot umbrella stand and a orange plate
  • Tu (o chi ha deciso la logica del gioco): “Wrong!”

Soluzione:

La logica di questa lista, ad esempio, è che l’oggetto successivo deve iniziare con la seconda lettera della prima frase (eLephant’s foot umbrella stand). Orange plate non potrà far parte della lista, perché il secondo elemento deve iniziare con la seconda lettera della frase chiave (la L di elephant). Si prosegue poi con la terza lettera, una E, poi una P e così via.

NB → Il gioco continua fino a quando tutti non hanno capito la logica della lista.

Ora, come promesso, dedichiamoci ai videogame.

Inizia in piccolo con gli Arcade

super mario bros

Il primo approccio all’inglese l’ho avuto con Super Mario. Sì, ok, ho imparato tre parole: start, game e over. Ma del tutto inconsapevolmente, e soprattutto divertendomi come un matto. Se ti emozioni, imparare è un gioco da ragazzi.

Ad ogni modo, con gli arcade non migliorerai molto il tuo inglese, ma allenerai il tuo orecchio e il tuo occhio. Super Mario parlava poco, è vero. Ma in molti arcade il personaggio principale e i suoi antagonisti parlano… E anche parecchio! E spesso eventuali dialoghi sono accompagnati da un testo. Mi viene da pensare alla saga di Castlevania, ad esempio.

Naturalmente, prima di iniziare la partita, assicurati di aver cambiato la lingua del gioco. 😉

Costruisci le basi e un dizionario decente con The Sims

impara l'inglese con the sims

The Sims è uno dei giochi migliori per imparare l’inglese. Tutti i titoli sviluppati dalla EA sono ambientati in abitazioni digitali, e simulano la vita di una piccola famiglia. Settando la lingua del gioco in inglese, imparerai facilmente tutti quei termini ed espressioni di uso comune, tali da permetterti di arricchire il tuo vocabolario.

L’unico difetto, è dato dal linguaggio natio dei Sims. I tuoi amici virtuali non parlano in inglese, bensì una lingua astratta e incomprensibile. Insomma, nessun allenamento che coinvolge listening e speaking.

Avventurati online, e relazionati con altri giocatori

Con la terza tipologia di videogiochi, alziamo il livello di difficoltà di almeno due tacche. Mai sentito parlare dei MMO (Massively Multiplayer Online)? Come dice la parola stessa, sono videogame online che coinvolgono centinaia (se non migliaia) di giocatori contemporaneamente, incoraggiando l’interazione tra gli stessi.

Tra l’altro, moltissimi di questi titoli hanno una chat vocale integrata. Insomma, potrai anche parlare e allenare il tuo orecchio. Se, invece, ti senti ancora inadatto ad affrontare una conversazione, puoi benissimo limitarti ad ascoltare e leggere la chat in game, per capire come comunicano gli altri giocatori.

Ci sono una miriade di giochi online a cui puoi accedere gratuitamente.

Se sei un fan di Star Wars, ti consiglio di scaricare The Old Republic. Una storia ben scritta, tantissimi dialoghi e cinematic da oscar. Ti lascio il video iniziale per darti un assaggio.

Se, invece, sei un appassionato di fumetti, DC Universe Online o Marvel Heroes potrebbero essere i giochi che stai cercando (semi-cit.) Anche in questo caso, dialoghi e video a non finire.

Infine, se preferisci il classico fantasy, Guild Wars 2, Neverwinter e Lord of The Rings Online sono tre titoli da non lasciarsi sfuggire.

Immergiti nelle storie della Telltale

game of thrones telltale

Quando il gioco si fa duro, la Telltale inizia a giocare

Se vuoi davvero testare il tuo inglese, qualsiasi titolo prodotto da quei mattacchioni della Telltale si rivela unottima scelta.

Queste avventure grafiche sono caratterizzate dalla presenza massiccia di dialoghi e di scelte da compiere. Il ritmo è incalzante, e per le risposte che dovrai fornire, avrai un tempo limite. Questo approccio ludico ti aiuta a imparare, e a prendere scelte, velocemente.

Se sei un fan incallito delle serie TV, ti do un’altra buona notizia. La Telltale, oltre a titoli come Tales of Monkey Island, The Wolf Among Us e Tales from Borderlands, ha prodotto anche tre giochi ambientati nelluniverso di The Walking Dead, e uno nelle terre di Westeros ed Erros. Sì, sto parlando di Game of Thrones.

Allena il tuo inglese con i giochi in flash

Per concludere, ti segnalo 3 siti che ho scelto per te, e che propongono, gratuitamente, tantissimi giochi con i quali migliorare il tuo inglese… E quello di eventuali marmocchi sparsi per casa.

Impara l’inglese giocando

Come vedi, apprendimento e divertimento non solo fanno rima, ma possono viaggiare nella stessa direzione. Come due treni in corsa su binari paralleli, corrono con un unico obiettivo: arrivare a destinazione. In questo caso, sai bene qual è la meta prevista dal tuo viaggio, imparare l’inglese.

Wall Street English Catania basa il proprio metodo di studi su questo principio. Apprendere efficacemente, ma divertirsi nel farlo. Curioso?

Contatta la scuola, e prenota la tua consulenza gratuita

Contatta Wall Street English Catania per la tua consulenza gratuita

 

Ti è piaciuto l'articolo?

Lasciaci i tuoi dati. I prossimi articoli li riceverai comodamente nella tua mail...

Grazie! Controlla la mail per completare l'iscrizione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vuoi migliorare il tuo inglese?

Iscriviti alla newsletter e ricevi gli articoli del blog per parlare un inglese fluente.

Grazie! Controlla la mail per completare l'iscrizione.

WhatsApp WhatsApp Chat