pronuncia inglese

Per migliorare la pronuncia inglese, devi sentirti a tuo agio

Come posso migliorare la mia pronuncia?” Questa è una delle domande più frequenti che sento da chi studia inglese. Abbiamo già parlato di quanto la pronuncia sia fondamentale per una corretta comunicazione. Tuttavia, esiste un blocco psicologico che rischia di vanificare i tuoi sforzi e gli esercizi di pronuncia svolti: sentirti a disagio.

Con l’attività di blogging svolta per Wall Street English, capita spesso di recarmi presso la struttura per guardare e toccare con mano il metodo d’insegnamento adottato dalla scuola d’inglese. Nei visi motivati dei nuovi studenti, però, ho notato spesso un cambio d’espressione quando dovevano replicare un suono buffo o particolare.

L’inglese lo conosci, le regole fonetiche anche, eppure il blocco dell’oratore ti colpisce senza pietà, ammutolendo ogni tuo singolo fonema.

Per approfondire: 5 consigli per migliorare la pronuncia inglese

Esercizi di grammatica e scuola di lingue non sempre bastano. Ecco perché!

th sound

Quando provi a modificare il tuo approccio all’inglese parlato, devi, anche e soprattutto, imparare la pronuncia dei nuovi suoni. La tua bocca e la tua lingua dovranno fare movimenti innaturali e scomodi. Questo rappresenta un grande scoglio linguistico.

È importante ricordare che, anche se ti senti ridicolo, i tuoi interlocutori staranno ascoltando un accento neutro, standard, che non darà loro né fastidio né la percezione di parlare con un novellino.

Un esempio? Il TH. Non sto parlando di una nuova scala di misura dell’acidità o della basicità di una soluzione liquida, bensì del suono che dovresti emettere quando pronunci parole inglesi come:

  • THe
  • THanks
  • THere
  • THird
  • THink
  • WeaTHer
  • BreaTH

Questo suono in italiano non esiste. Di conseguenza, per noi, è difficile replicarlo. Risulta innaturale. Dovremmo bloccare la nostra lingua tra i denti e buttare fuori l’aria. Molto più semplice pronunciare il TH prediligendo un suono più familiare come quello prodotto dalla t e dalla d (per parole che dovrebbero utilizzare il suono θ) o dalla s e la z (per parole che dovrebbero utilizzare il suono ð). Tu ti sentirai più a tuo agio, è vero, ma chi ti ascolta potrebbe non capirti o, peggio ancora, fraintendere.

Immagina se tu pronunciassi “turd” / ˈtɚd, anziché “third” / ˈθɚd, solo perché non ti senti a tuo agio con la lingua in mezzo ai denti. Sai cosa significa turd, vero? Controlla nel dizionario e scrivi la definizione nei commenti, ci faremo due risate.

Detto questo, preferiresti sentirti a disagio pronunciando third, o piuttosto imbarazzarti per aver appena dato del turd a qualcuno?

Ricorda: Anche se pensi di emettere suoni innaturali, i tuoi ascoltatori sentiranno il normale suono dell’inglese.

Come migliorare la pronuncia inglese?

Come migliorare la pronuncia inglese

Pratica, pratica, pratica. Continua a esercitarti ripetendo i suoni più ostici e più innaturali. Ci vorrà pazienza, ti avverto. Per cambiare le tue “abitudini” linguistiche ci vorranno settimane, forse mesi. Vedrai, alla fine del percorso, certi suoni e movimenti gutturali che ti sembravano astrusi, saranno diventati la normalità.

Io, per superare questo blocco, mi allenavo davanti allo specchio, confrontando i movimenti e i suoni prodotti da un madrelingua. No, non avevo una fidanzata londinese, semplicemente curiosando su Youtube ho trovato un tutorial efficace. Eccoti il video!

Un’ultima cosa prima di salutarti: sentirsi a disagio parlando inglese è perfettamente normale. Sai perché? Perché questa sensazione ti dovrebbe far pensare: “ehi, sto migliorando la mia pronuncia!” Quindi, cerca di abituarti. Sbagliare è il primo passo per imparare… E alla Wall Street English di Catania sanno bene quanto è efficace un allenamento linguistico continuo.

Dimentica l’italiano, insomma. Dal primo istante in cui varcherai l’ingresso, entrerai a contatto con la lingua inglese e con un metodo didattico basato, oltre che sul connubio tra studio e divertimento, sulla pratica: una moderna Accademia del Cimento.

Stanco di studiare grammatica e fare corsi d’inglese online che non risolvono i tuoi piccoli problemi di pronuncia?

scrivici per fissare un appuntamento

Ti è piaciuto l'articolo?

Lasciaci i tuoi dati. I prossimi articoli li riceverai comodamente nella tua mail...

Grazie! Controlla la mail per completare l'iscrizione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vuoi migliorare il tuo inglese?

Iscriviti alla newsletter e ricevi gli articoli del blog per parlare un inglese fluente.

Grazie! Controlla la mail per completare l'iscrizione.