arancini siciliani

How to make arancini… or arancine?

Qualunque turista, che viene in Sicilia, ha sicuramente gustato la prelibatezza siciliana per eccellenza, ovvero gli arancini, come si dice in Sicilia orientale, o arancine, che pare sia la forma italiana più corretta. Il nome di questa squisitezza deriva, infatti, da arancia, sostantivo singolare femminile. Il diminutivo, arancine, ovvero piccole arance, indica proprio la somiglianza di questo piatto tipico dello street food siculo, alla frutta made in Sicily per eccellenza.

Tuttavia, anche fuori dalla nostra bellissima terra, questa prelibatezza è conosciuta con il nome di arancino. Merito di Andrea Camilleri e dei suoi arancini di Montalbano? Sinceramente, non mi interessa. E credo che neanche a te importi sapere qual è il termine corretto. In fondo, a noi basta mangiarle, o sbaglio? 😀

Arancini, qual è l’origine di questo piatto tradizionale siciliano?

arancine storia

Gli arancini, si dice siano stati introdotti nella cucina siciliana dagli arabi. Si tratta di un piatto originariamente fatto di riso, profumato allo zafferano, e arricchito di verdure, odori e pezzetti di carne. Normalmente, l’antenato dell’arancino, veniva servito al centro della tavola in un vassoio, e ciascuno prendeva, con le mani, la propria razione.

Per renderlo facilmente trasportabile, gli arabi ne fecero una palla, delle dimensioni di un’arancia, che impanata e fritta, acquisiva consistenza, al punto da essere facilmente portata al lavoro nei campi, dai contadini siciliani. Il grande vantaggio di questa pietanza era infatti la possibilità di essere mangiata a temperatura ambiente – anche perché non va a male facilmente.

Nel tempo, quella palla di riso, si è modificata. È stato inventato il ripieno, e oggi esistono rosticcerie che producono arancini di ogni sorta e gusto. Ma, guardando alla tradizione, sapresti spiegare a un turista curioso che, a parte le leccornie sicule, mastica solo inglese, cosa c’è dentro queste invitanti palle di riso?

Fried balls rice, ricetta e ingredienti (in inglese)

Oggi imparerai i nomi inglesi degli ingredienti necessari per la preparazione degli arancini. In questo modo, se un turista ti chiederà cosa c’è dentro, saprai spiegarlo perfettamente. Non farfugliare parole, di cui non sei sicuro, anche questo è un errore comune, da evitare.

Voglio spiegarti, inoltre, come si preparano delle succulente “fried rice balls“, o come li chiami da sempre, arancini, se vivi in Sicilia orientale, o arancine, se invece vivi in Sicilia occidentale (repetita iuvant).

Partiamo dagli ingredienti per la preparazione del riso, con un un kg puoi ottenere 22 o 23 arancini di media grandezza.

Arancini siciliani: ingredienti per la preparazione del riso

arancine preparazione del riso

  • 1 Kg rice arborio
  • lt. 2,5 water
  • 100 gr butter
  • ½ tsp salt
  • Very generous pinch of saffron

Procedimento per il riso:

Riponi in una capiente pentola, possibilmente antiaderente, il burro. Lascialo sciogliere, aggiungi il riso, e fallo tostare per qualche minuto. Fai cuocere, a fuoco medio, e non appena il riso aprirà i suoi pori, aggiungi immediatamente il sale e lo zafferano e, via via, l’acqua, fintanto che il riso non avrà assorbito tutta la parte liquida, Abbi pazienza, impiegherà circa 40 minuti.

A questo punto, rovescia il contenuto della pentola in una teglia, una placca o un altro largo contenitore, per farlo raffreddare.

Fried ball rice: ingredienti e preparazione del ripieno

Adesso il riso è pronto, non rimane che attendere che si raffreddi.

Nel frattempo, chi ha tempo non aspetti tempo, quindi passiamo alla preparazione del ragù: ecco gli ingredienti.

  • 1 onion
  • 1 carrot
  • 1 celery
  • 2 bay leaves
  • a pinch of clove powder
  • gr 250 minced pork
  • gr 250 minced beef,
  • ½ cup white wine
  • 2 tablespoons of tomato paste
  • 200 gr of frozen peas
  • salt q.s.
  • pepper q.s.
  • 250 gr of grated caciocavallo (cheese)

Procedimento per la preparazione del ragù

ragu per gli arancini

Iniziamo dal soffritto. Monda sedano, in inglese si dice celery, carota, carrot, e cipolla, onion, e riducili a cubetti di piccole dimensioni. In un tegame sufficientemente ampio, scalda un filo d’olio EVO e metti a cuocere le verdure appena preparate.

Cuoci a fuoco lento, in modo da far amalgamare bene i sapori e, dopo qualche minuto versa la carne suinaminced pork, e la carne bovinaminced beef, e falla rosolare. Quando la carne sarà ben cotta, alza la fiamma e fai sfumare tutto con del vino bianco. Appena il vino bianco sarà evaporato, aggiungi l’alloro, bay leaves, e la polvere dei chiodi di garofano, clove powder, quindi i piselli, peas (se non ti piacciono puoi anche non metterli e ottenere comunque una bontà eccelsa), e il concentrato di pomodoro, tablespoons of tomato paste, sciolto in un bicchiere d’acqua tiepida.

A questo punto, unisci ancora due bicchieri d’acqua, aggiusta di sale e di pepe e fai cuocere a fuoco lento per circa un’ora e mezza. Eh sì, la cucina siciliana, un po’ come per tutte le ricette tradizionali, richiede tempo e tanto amore, per ottenere un risultato apprezzabile.

PS → Se ti accorgi che il ragù asciuga troppo, aggiungi dell’acqua calda, non temere.

Una volta ultimata la cottura, fai raffreddare il tutto, avendo cura di eliminare le foglie d’alloro. Appena il composto sarà tiepido, unisci il caciocavallo. Mescola bene e passa all’ultima fase.

Arancini di riso: pronto all’assemblaggio?

arancine palermitane preparazione

Il grosso del lavoro direi che è fatto, ma ancora di palle di riso nemmeno l’ombra. Vuoi sapere come si fanno? Continua a leggere!

Lavati bene le mani e… ricomincia a sporcartele, con riso e sugo. Questo è il momento davvero divertente di tutto il procedimento per ottenere i nostri squisiti arancini.

Prendi una manciata di riso, assicurati che sia ben freddo, così non rischi di scottarti. Aiutandoti con entrambe le mani, forma una palla, delle dimensioni di un’arancia. A questo punto apri la palla appena formata e riempila con il ragù appena fatto, che deve essere sufficientemente asciutto.

PS → Se il ragù dovesse essere eccessivamente liquido, aggiungi un po’ di farina 00.

Procedi richiudendo il nostro arancino con dell’altro riso, rendendo il tutto sufficientemente compatto. Per fare questa operazione ti consiglio di avere le mani ben umide, per evitare che il riso si attacchi ovunque. Hai quasi fatto il tuo primo arancino. One perfect meat ball rice! Ma non hai ancora finito.

Arancini: come cuocerli senza “rompere le palle”

arancini panatura croccante

L’arancino è quasi pronto, ma per fare in modo di ottenere una squisita panatura croccante, devi passare ciascuna delle tue creature in una pastella leggera, che otterrai con acqua, water, e farina, flour, piuttosto liquida e, solo successivamente passarle nel pangrattato.

Ci siamo, questo è l’ultimo step della nostra ricetta tradizionale siciliana. Per la frittura utilizza un tegame, con abbondante olio di semi, seed oil. Quando l’olio sarà ben caldo, immergi uno o più arancini, in modo da essere totalmente coperte dall’olio.

Manca pochissimo. Infatti, appena saranno pronti, avranno un bel colore dorato. A questo punto tirali fuori e falli intiepidire su della carta assorbente.

Arancini pronti: adesso condividili

Adesso che conosci il procedimento, ti invito a cucinare questa delizia e offrirla ai tuoi compagni di corso, o perché no, alla tua insegnante madrelingua inglese. Vedrai che apprezzerà la lezione e nel frattempo avrai imparato non solo a cucinare un’eccellenza gastronomica siciliana, ma anche alcuni nomi inglesi degli ingredienti usati per la preparazione degli arancini.

Il metodo Wall Street English è un metodo attivo, in cui l’esperienza, come in questo articolo, è abbinata allo studio della lingua. Questo ti consente di raggiungere il tuo obiettivo: parlare un inglese fluente e disinvolto.

Scopri il nostro metodo

Ti è piaciuto l'articolo?

Lasciaci i tuoi dati. I prossimi articoli li riceverai comodamente nella tua mail...

Grazie! Controlla la mail per completare l'iscrizione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vuoi migliorare il tuo inglese?

Iscriviti alla newsletter e ricevi gli articoli del blog per parlare un inglese fluente.

Grazie! Controlla la mail per completare l'iscrizione.